Sei nel settore: Giornalisti prof. e freelance


Mario Francese, coraggio e fiuto di un cronista



Mario Francese, il cronista di giudiziaria del Giornale di Sicilia ucciso dalla mafia il 26 gennaio del 1979 per i suoi articoli al vetriolo era un giornalista a tutto tondo e alla perenne ricerca della verità.

Sotto processo per il delitto del giornalista palermitano M. Francese erano finiti i membri della Commissione di Cosa nostra e come esecutori materiali il boss Leoluca Bagarella e Nino Madonia, tutti condannati all'ergastolo.

"Il movente del delitto Francese - si legge negli atti - va ricercato nella sua attivita' professionale, nello straordinario impegno civile con cui egli ha compiuto una approfondita ricostruzione delle più complesse e rilevanti vicende di mafia verificatesi negli anni '70".

In un periodo nel quale, per la mancanza di collaboratori di giustizia, le informazioni sulla struttura e sull'attività dell'organizzazione mafiosa erano assai limitate, in cui per molti la mafia era un concetto quasi astratto, M. Francese aveva raccolto un eccezionale patrimonio conoscitivo, di estrema attualità ed importanza.

Francese fu il primo ad intuire la pericolosità dei ”corleonesi” di Totò Riina: con le sue inchieste, sempre documentate e circostanziate, ha svelato i malaffari della mafia. Per questo - hanno raccontato i collaboratori di giustizia - i boss lo fecero uccidere.

Prima di ogni altro capì la scalata al potere mafioso intrapresa dallo schieramento corleonese di Toto' Riina e Luciano Liggio, destinato in seguito a divenire protagonista della strategia terroristico-eversiva manifestatasi sul finire degli anni '70" e denunciò nei suoi articoli "le fitte relazioni tra gli ambienti mafiosi e il mondo dell'economia e degli appalti pubblici nella Sicilia Occidentale", facendo nomi e cognomi di personaggi che sarebbero finiti negli atti giudiziari solo venti anni dopo.

Dopo l'omicidio del colonnello dei carabinieri Giuseppe Russo, avvenuto a Ficuzza il 20 agosto 1977 Mario Francese continuò a concentrare il suo coraggioso ed intelligente impegno di ricerca, sugli interessi mafiosi connessi alla diga Garcia evidenziando il connubio tra mafia e politica nella prospettiva di una enorme accumulazione di ricchezza .

Poco prima di morire, pubblica nel 1979 sul "Giornale di Sicilia" un articolo dal titolo "La repubblica dei mafiosi". In esso l'analisi sulla mafia è precisa ed esaustiva in tutti i suoi aspetti. Il giornalista siracusano chiude il suo articolo con una conclusione di forte spessore intuitivo: <>.

Le "menti raffinate" , come saranno definite più avanti dal giudice Giovanni Falcone, non perdoneranno a Mario Francese queste lucide esternazioni, profondamente reali e concrete nei contenuti di un disegno criminale che ha scosso terribilmente il nostro paese nel ventennio successivo - ed oltre - al suo assassinio.

(inserito il 23/12/2002)

E' stato visitato da...

vedi tutti

visite complessive: 3866

Curriculum in evidenza

Mara Bianchini
Mara Bianchini
Giornalista Freelance (Bagnolo in Piano)
gian carlo giuliani
gian carlo giuliani
Giornalista Freelance (torino)
Bravo in: Redazione articoli, Redazione brevi testi, Servizi complessi

Hanno trovato lavoro grazie a INFOCITY

Manuela Boschetti
Manuela Boschetti
Giornalista Freelance (Cardano al Campo)
Bravo in: Editing audio-video, Redazione articoli, Seo
Dalila Campanile
Dalila Campanile
Addetto Stampa (Foggia)
Bravo in: Redazione articoli, Elaborazione comunicati stampa, Pratica radiotelevisiva

Altre pagine personali

Federico Terenzi
Federico Terenzi
Giornalista (altro) (ROMA )
Bravo in: Pratica radiotelevisiva, Editing audio-video, Redazione articoli
gian carlo giuliani
gian carlo giuliani
Giornalista Freelance (torino)
Bravo in: Redazione articoli, Redazione brevi testi, Servizi complessi
Carmen maria Colosimo
Carmen maria Colosimo
Giornalista Freelance (Montalto Uffugo)
Bravo in: Redazione articoli, Redazione brevi testi, Pacchetto Office
Veronica Moretti
Veronica Moretti
Comunicazione (altro) (Scandicci)
Bravo in: Seo, Social media editing, CMS - WordPress